Ambiente di lavoro

Ambiente di lavoro

La Produzione

Lavorare la ceramica è da sempre un’arte difficile e impegnativa. Questo materiale, infatti, riesce a dare incredibili soddisfazioni, richiedendo però al tempo stesso un impegno e una dedizione totali da parte dell’artigiano. Nel corso della storia i laboratori ceramici sono sempre stati luoghi di lavoro particolarmente duri, a causa delle alte temperature dei forni e della polvere prodotta che rendevano oostico l'ambiente per i lavoratori.

Il nostro prodotto richiede particolare attenzione ed estrema scrupolosità da parte degli artigiani che realizzano i manufatti dagli alti standard qualitativi, adeguati alle esigenze dei nostri clienti. Abbiamo dovuto perciò creare un ambiente di lavoro in cui l’artigiano possa svolgere tutte le fasi produttive in condizioni ambientali il più possibile confortevoli ed ergonomiche.

Lo studio di un ambiente lavorativo adeguato ha richiesto il monitoraggio ed il controllo di temperatura e umidità. Oltre ai normali sistemi di climatizzazione è  attualmente in corso di realizzazione una parete vegetale costituita da piante idonee al micro clima della zona produttiva.

La Vegetazione

L’introduzione della vegetazione all’interno delle zone lavorative si riflette in maniera importante sui livelli di umidità e temperatura, portando innumerevoli benefici sia al lavoratore che al prodotto. Ottenere temperatura e umidità il più costanti possibile permette un’essiccazione della ceramica lenta ed uniforme, riducendo drasticamente la difettosità causata da un’essiccazione brusca e non
costante. Avere una rigogliosa vegetazione all’interno delle zone di lavoro comporta, oltre ai benefici ottenuti nella fase produttiva, l’innalzamento delle percentuali di ossigeno nell’aria, con un conseguente miglioramento della sua qualità. In generale tutto l'ambiente lavorativo risente di questi benefici, che a nostro parere si riflettono direttamente sui livelli qualitativi dei prodotti realizzati.

La vegetazione